By On febbraio 25, 2014 8:31 am

GIROTONDO

di Arthur Schnitzler

Un testo sulle relazioni tra uomini e donne con la regia di Annig Raimondi e Riccardo Magherini in scena il 4 e 5 marzo al Teatro Oscar

Arthur Schnitzler, uno degli autori più significativi del fine secolo austriaco, medico, scrittore, psicologo che anticipa nelle sue opere alcune fondamentali concezioni di Freud, viene portato in scena con lo spettacolo GIROTONDO per la regia di Annig Raimondi e Riccardo Magherini il 4 e 5 marzo 2014 al Teatro Oscar.

Scritto nel 1897, Girotondo è un’ironica analisi delle relazioni fra uomini e donne, un’amara critica alle difficoltà che un amore puro comporta nel realizzarsi. Coloro che vengono coinvolti nel girotondo sono rappresentanti di tutte le classi sociali: la prostituta, il soldato, la cameriera, il giovane signore, la giovane signora, il marito, la ragazzina, il poeta, l’attrice, il conte. Attraverso i contatti umani ridotti a pura furia negli istinti e negli intenti, e alla banalità e inutilità delle convenzioni, l’autore ci mostra un affresco complesso e impietoso