Il soldatino di stagno di Europa Teatri

Il soldatino di stagno di Europa Teatri

soldatino-europa

Torna al Teatro Europa Il soldatino di stagno, sabato 25 gennaio alle 21.15 e domenica 26 alle 16.30.

Quando tutto finì, del soldatino di stagno si trovò solo il cuoricino di stagno, della ballerina di carta il lustrino tutto bruciacchiato e annerito. Non un pezzetto qualsiasi, ma il cuore tutto intero. Di lei, solo un ornamento. Perché? I bambini troveranno la risposta: subito o tra qualche tempo. L’universo di Andersen raramente ci concede un lieto fine; nel riscrivere la fiaba per la scena ci siamo chiesti se questa è veramente una storia d’amore: perché il soldatino con una sola gamba s’innamora della ballerina di carta? Per un equivoco, la crede simile a sé. Ma si sbaglia.

Non sappiamo nemmeno se lei ricambi il suo sentimento, la fiaba non lo dice. Del resto lei è una creatura leggera, bidimensionale. Il fuoco che li divorerà entrambi è una metafora dell’ardore che pervade l’intrepido soldato, ma chissà cosa significa per lei. La nostra fiaba è narrata da un individuo indecifrabile e un po’ scontroso che racconta la storia a ritroso nel tempo, e di cui solo alla fine intuiremo l’identità.

Con Umberto Fabi, Davide Rocchi, Loredana Scianna. Ideazione, allestimento scenico e regia: Yannick De Sousa Mendes, Loredana Scianna. Drammaturgia: Umberto Fabi. Coreografia: Davide Rocchi. Disegni e scenografia: Gianluca Foglia “Fogliazza”. Costumi: Anna Malandruccolo. Produzione video, regia video e Animazione: Pietro Anastasi – la12studio. Disegno, luci e tecnica: Yannick De Sousa Mendes.

Allo spettacolo è legato, per il ciclo di incontri “Ti racconto… la vita”, il laboratorio di tanatologia (ingresso libero fino ad esaurimento posti) a cura di Maria Angela Gelati, alla libreria Feltrinelli di via Farini, domenica 26 gennaio alle 10.

Spettacolo adatto ai bambini dai sei in su. Biglietti: adulti € 8, ragazzi € 6. Info e prenotazioni 0521.243377, europateatri.pr@gmail.com